domenica 27 dicembre 2015

1 FEBBRAIO : ANNIVERSARIO DELLA NASCITA Di VIVIAN MAIER

Vivian Maier (New York, 1º febbraio 1926 – 21 aprile 2009) è stata una fotografa statunitense, della cui attività artistica si sapeva ben poco fino a pochi anni fa.

Come per altri artisti rimasti sconosciuti o semisconosciuti durante la loro vita, Vivian Maier e, soprattutto, la sua vasta quantità di negativi (si è calcolato che si aggirino attorno ai 150.000, spesso neanche sviluppati) è stata scoperta meno di dieci anni fa per la tenacia di un giornalista, John Maloof, anche lui americano.

Maloof, nel 2007, volendo scrivere un libro sulla città di Chicago e avendo poco materiale iconografico a disposizione, decise di comprare una enorme cassa consunta ad una vendita d'asta, sapendo solo che era appartenuta ad una donna che si era dilettata di fotografia nel suo tempo libero. La cassa gli costò appena 380 dollari. Al suo interno scoprì centinaia di negativi e decine di rullini ancora da sviluppare. Incuriosito dallo straordinario ritrovamento volle saperne di più sulla donna a cui era appartenuta la cassa. Venne a sapere che Vivian Maier aveva lavorato per tutta la vita come bambinaia soprattutto nella città di Chicago. Durante le giornate libere o i periodi di vacanza era solita scattare foto della vita quotidiana di città come New York, Chicago e Los Angeles.

La maggior parte delle sue foto sono "street photos" ante litteram e può essere considerata un po' una precursore di questo genere fotografico. Inoltre, scattò moltissimi autoritratti, caratterizzati dal fatto che non guardava mai direttamente verso l'obiettivo, utilizzando spesso specchi o vetrine di negozi come superficie riflettente.

La sua vita può essere paragonata un po' a quella della poetessa americana Emily Dickinson, che scrisse le sue riflessioni e le sue poesie senza mai pubblicarle e, anzi, a volte, nascondendole in posti impensati, dove furono ritrovate dopo la sua morte.

Dal momento della sua scoperta, Maloof ha svolto una instancabile attività di divulgazione della sua opera fotografica, organizzando mostre itineranti per tutto il mondo. Vivian Maier, per scattare le sue immagini, utilizzava una macchina fotografica Rolleiflex.

La sua vita e il suo lavoro sono stati oggetto di libri e documentari.

Da WIKIPEDIA
1 FEBBRAIO : ANNIVERSARIO DELLA NASCITA Di VIVIAN MAIER

DIANE ARBUS : L'ARTISTA CHE L'AMERICA PRENDEVA A SPUTI Di David Vecchiato 
ANNIVERSARIO DELLA NORTE DI FRANCESCA WOODMAN (3 Aprile 1958 - 19 Gennaio 1981) / LE IMMAGINI Di Chiara Coronelli  
SUBURBIA Di Bill Owens  
LISETTE MODEL di Piero Raffaelli
DIAMOND IL DIABOLICO - IMPRESE FOTOGRAFICHE DI UN COMPLICE DI LESLIE KRIMS Di Paul Diamond 
IRVING KLAW : GIOCHI PROIBITI ANNI'50  
LA NOTTE CHE DA IGGY POP MI TRASFORMAI IN SYD BARRETT Di Danilo Jans 
IL MUSEO CEREBRALE DI ARTHUR TRESS : SCANDALOSAMENTE CASTO Di Marina Caccio'  
ROBERT FUNK Gallery
IL SANGUE E' FOTOGENICO? - UNA NOTTE AMERICANA IN TEXAS : LA CRONACA NERA SECONDO MICHEL FOLCO
CASALINGHE , MATURE E IRRIDUCIBILI / 9
ZINGARI : REPORTAGE Di Danilo Jans / Prima Parte
LO SPOGLIARELLO DI AXEL - Milano 2001 Foto di Danilo Jans SECONDA PARTE 
3 GIUGNO 1968 : L'ATTENTATO AD ANDY WARHOL DI VALERIE SOLANAS  
VIVA IL CIRCO Di David Van Biema e Mary Ellen Mark
GILLES BERQUET : AMICHE Di Gianni Romano 
L'INFERNO DI AMBURGO Di Andre' Gelpke
PIERRE MOLINIER : TRAVESTISSEMENTS D'UN SURREALISTE MAUDIT Di Jean Hubert Martin 
QUEL PAZZO ERMETICO MR. LESLIE KRIMS
LES MONSTRES DU CIRQUE Di Randal Levenson 
WEEGEE Le gèmie incontenstè de la rue
ANNI 50/60 : NEW YORK STORIES
1970/80 NIGHT FEVER : LO STUDIO 54 E DINTORNI.
ULTIMA SERA AL MAX'S KANSAS CITY Di Lenny Kaye  
NEW YORK NEW YORK Di DJ
NEW YORK SUBWAY
ULTIMA SERA AL MAX'S KANSAS CITY Di Lenny Kaye 
STEVEN BAMBERG : UNA FAMIGLIA DEL BRONX 
BAMBINI DI VITA Di Stephen Shames 
KEIZO KITAJIMA : UN GIAPPONESE A NEW YORK 
IL MUSEO CEREBRALE DI ARTHUR TRESS : SCANDALOSAMENTE CASTO Di Marina Caccio' 
UN NEWYORKESE A TOKYO Di Bernard Pierre Wolff 
REAZIONE ALLE AVANCES IN UN CINEMA Di Stanley Kubrick 1946
JACQUES GAROFALO : UN REPORTAGE SUL BRONX IN 900.000 COPIE
NEW YORK:PUNK ROCK! Di Manuel Insolera
ENRICO RAVA IL TORINESE A NEW YORK Di Dario Salvatori
IN GIRO PER NEW YORK SETTE UOMINI DALLA PELLE VERDE 
Di Tony Palmer
MILES DAVIS - COMPLETE SESSION FOTOGRAFICA TRATTA DAI PROVINI SU PELLICOLA DAL VIVO ALL'ARENA CROIX NOIRE AOSTA ITALY 1988 Di Danilo Jans
1980 : I FRENETICI RAMONES A REGGIO EMILIA Di Aldo Bagli 
ROBERT MAPPLETHORPE : LA MORTE ADDOSSO Di Dominick Dunne
JOHN LENNON,ELVIS PRESLEY E GLI ALIENI
DIANE ARBUS : L'ARTISTA CHE L'AMERICA PRENDEVA A SPUTI Di David Vecchiato 
SUBURBIA Di Bill Owens 
LISETTE MODEL di Piero Raffaelli
THE BEAT GOES ON : INTERVISTA A WILLIAM BURROUGHS
3 GIUGNO 1968 : L'ATTENTATO AD ANDY WARHOL DI VALERIE SOLANAS 
MANIFESTO PER L'ELIMINAZIONE DEI MASCHI Di Valerie Solanas 
DEFUNKT - COMPLETE SESSION TRATTA DAI PROVINI FOTOGRAFICI SU PELLICOLA DAL VIVO AL DANCING LA PESCHIERA VALDENGO BIELLA ITALY 1995 Prima Parte Di Danilo Jans
ZINGARI : REPORTAGE Di Danilo Jans / Seconda Parte
STRADE VIOLENTE Di Jill Freedman
INTERVISTA A WOODY ALLEN : TROPPO REALISTA PER SPERARE DI ESSERE UN GENIO Di Christian Fevret + Bonus
AMARCORD & PINK FLAMINGOS : UNA CONVERSAZIONE FRA ANDY WARHOL E FEDERICO FELLINI Di Enzo Ungari
BILLY NAME Di Bob Shell
EDIE SEDGWICK E LA FACTORY Di Jean Stein
3 GIUGNO 1968 : L'ATTENTATO AD ANDY WARHOL DI VALERIE SOLANAS 
MANIFESTO PER L'ELIMINAZIONE DEI MASCHI Di Valerie Solanas